Inktober #15 – Weak

Eccomi di nuovo in pari!!

Questo è il tema di oggi: Weak, cioè debole.
Spero di essere riuscita a trasmettervi la cosa.

44117060_312542849546302_922018298927775744_n

Annunci

Inktober #14 – Clock

Non so quanto vi piacerà la scelta che ho adottato per un tema così semplice come “orologio”, eppure ho pensato di dare, anche in questo caso, un significato mistico… misterioso.

L’orologio raffigurato nel mio disegno, non ha lancette, non può quindi scandire un tempo prestabilito, questo perché ritengo che il tempo è prezioso e non dovrebbe (a volte) andar calcolato. Ho cercato di dare un senso d’infinito alla cosa e spero vi piacerà.

 

Immagine

Inktober #13 – Guarded

Come promesso stamane, eccomi con i disegni dell’Inktober!
Si, sono riuscita a fare quelli che mi mancavano per cui incomincio andando con ordine e vi presento la mia personale interpretazione di Guarded (protetto).

All’inizio ho pensato a un luogo particolare o a uno scrigno, qualcosa di simile, poi mi è venuto in mente il mio eroe del mondo delle serie tv: Anthony DiNozzo della serie ncis e associare il suo personaggio alla parola “protezione”, mi è venuta così naturale, che non ho resistito ❤

44091850_2141356259415021_3161279702916661248_n

Cellulare ovunque? Ma anche no!

Ciao a tutti e buon inizio di settimana. Io sono incasinata con varie visite ospedaliere e, con molta probabilità, dovrò rinviare i vari “Inktober” fino a nuova data…anche se stasera, spero di recuperare qualcosina… 🙄

Ma passiamo al tema del post: i telefoni cellulari!

Ora, non voglio fare la polemica o la rompiscatole di turno e non metto in dubbio il livello di professionalità e concentrazione di chi mi sta di fronte, ma… cosa ne pensate dei cellulari in ospedale?

Continua a leggere

Inktober #12 – whale

Dopo il doloroso tema di ieri, ho pensato di prendermi un po’ meno seriamente…avevo proprio bisogno di scherzare e di non pensare troppo a quello che stavo disegnando e così, quasi per gioco, ha preso vita la mia balena.

Ps: mentre la disegnavo continuavo a canticchiare la sigla italiana di un vecchio cartone animato giapponese: “La balena Giuseppina”, qualcuno se lo ricorda? 😂

Inktober #11 – Cruel

Questo tema mi ha fatto pensare molto…ci sono molti modi per trasmettere e interpretare crudeltà però vi posso dire che, non appena ho letto il tema, il mio pensiero è andato subito a delle date in particolari: 11 settembre 2001, 6 e 9 agosto 1945, 9 ottobre 1963, 4 giugno 1989 e la lista delle tragedie potrebbe allungarsi all’infinito e così ho pensato: “la creatura più crudele è proprio l’uomo che ammazza i suoi simili con atti diretti o attraverso scelte sbagliate e/o atti irresponsabili. Dietro ognuna di queste date citate, ci sono state delle vittime innocenti, vittime ignare del loro destino, persone che trascorrevano un esistenza tranquilla, almeno fino a quel momento e poi…bambini, tanti bambini…

Questa è la mia rappresentazione, la mia risposta al tema crudeltà: