Buon lunedì ♥

Ciao a tutti, amici.
E’ una settimana che sono poco presente, ma questi giorni sono stati contornati da avvenimenti più o meno piacevoli che mi hanno tenuta lontana dal blog, senza contare che sto ancora cercando di scrivere disperatamente il sequel di Complicated Love: impresa quasi impossibile vista la mole di casini che mi stanno piovendo addosso da tutte le parti, ma non demordo… non devo! Dopotutto ho ancora del tempo se penso alla data che mi sono prefissata e la prima stesura è quasi completa, per cui, direi che ce la posso fare, salvo altri ricoveri e similari, ovviamente.

Come sapete (se siete lettori abituali lo sapete di certo) mio padre ha subito un ricovero ospedaliero di due settimane il mese scorso, ma ancora non ne siamo usciti e temo che non ne usciremo mai davvero.

Avete presente il termine reazione a catena? Quando succedono una serie di cose che si susseguono fino all’inverosimile? Ecco, la salute di mio padre è più o meno a questi livelli e le mie forze fisiche e mentali sono spesso esaurite per le troppe ansie e cose da fare, pensare, e a cui stare dietro.

Non voglio fare la vittima, ma occuparsi di un anziano non è facile. E’ un po’ come avere a che fare con un bambino piccolo che si sta appena affacciando alla vita per cui è mosso da incoscienza e curiosità: un connubio pericoloso se si pensa di applicarlo a un uomo di oltre un metro e settanta e con le ossa fragili come il cristallo. Se un bambino cade, nel 99% dei casi non si fa nulla. Se un anziano cade, nel 99% dei casi si smonta in malo modo! 😅 Ed è spesso lì che si focalizza la mia ansia, che faccia cose che poi complicano ancora di più la sua situazione, quindi devi essere sempre vigile e con questo caldo non è facile… ma comunque ora sono qui, stranamente qui, seduta al PC che vi scrivo queste quattro righe e vi ricordo quanto ami la vostra compagnia e la “normalità” che questo blog rappresenta per me.

Avrei così tante cose da dire, raccontare.
Libri e manga che ho letto…
Ho persino acquistato dei libri illustrati che avrei voluto farvi vedere, ma il tempo non mi concede molti spazi e quando posso la mia scelta ricade sempre nella realizzazione del romanzo.

Dovrei fare così tante cose che spesso mi manca l’aria, ma devo ricordarmi di respirare e, soprattutto, di non impazzire.

A presto e buon lunedì. ♥

Shio

La forma della fatica.

Avrei voluto postarla oggi, ma è stata una giornata lunghissima e solo adesso sono riuscita a fermarmi un secondo dopo un bel tour ospedaliero, un salto al centro commerciale e poi al lavoro.

In questi mesi di editing e correzioni, la mia amica ha stampato il nuovo romanzo a cui sto lavorando da più di un anno ormai quasi ininterrottamente. Non vi nascondo che in queste ultime settimane ero molto giù, perché ho tanta paura per questa storia e per come sarà accolta dai lettori e la mia amica, ieri, mi ha inviato questa foto con queste parole: “guarda cosa sei stata in grado di fare partendo da zero. Non possiamo sapere se andrà bene o male, ma devi essere orgogliosa di quello che hai creato con le tue sole forze”.

Non vi nego che queste parole mi hanno commossa…e non smetterò mai di ringraziarla per tutto il sostegno che mi ha fornito in questo lungo percorso che prevede ancora un test finale: la prima lettura esterna che sarà affidata come sempre alla mia adorata nipote.

Ci siamo quasi, manca davvero pochissimo…

Non vedo l’ora di darvi una data. ❤️

Buona serata.

Anna Esse

Work in progress.

Ciao a tutti, come state? Io continuo nei pochi momenti liberi a lavorare all’editing del nuovo romanzo ma, a questo punto, evito di esprimermi su una presunta data di uscita, tuttavia vi dico solo che farò l’impossibile affinché possiate stringerlo a breve tra le vostre mani. Il problema di base, oltre al tempo, è che se una cosa non mi convince, non la pubblico. Ho trovato in una seconda lettura, dei passaggi della storia che non mi convincevano e non potrei mai mettere in vendita qualcosa che non ritengo all’altezza. Spero che apprezziate questa mia premura e che sarete ancora un po’ pazienti… Il romanzo arriverà, su questo non ci piove, ci vorrà solo del tempo… il giusto tempo e poi potrete fare la conoscenza di una nuova storia, nuovi personaggi e una nuova location. Restate nei paraggi e a presto. ♥

Anna Esse

Comunque vada…

Con questo titolo, mi verrebbe da scimmiottare il motto di Chiambretti in un vecchissimo festival di Sanremo, ma non credo che il mio romanzo “sarà un successo”, come diceva lui…però, sicuramente, ha avuto due padrini/suggeritori speciali che quando ho avuto bisogno di un consiglio o più semplicemente di una conferma, sono stati così gentili da rispondere a un mio tweet di aiuto e questo vale più di centomila milioni di copie vendute! (anche se, toccare quella cifra, non mi dispiacerebbe heheheh 😉 ).

I due “padrini” sono un attore e uno scrittore di cui ancora non vi dico nulla, perché potrei sempre decidere all’ultimo secondo di cestinare tutto il lavoro di questi mesi e non fare più niente… eh sì, c’è questa possibilità ed è uno dei motivi per cui non parlo mai nel dettaglio con ampio anticipo dei lavori ancora in corso, ma credetemi se vi dico che non vedo l’ora di dirvi di più, di svelarvi la location, il titolo, la trama… io credo in questa storia complicata e spero che, semmai vedrà la luce, ci crederete anche voi. ❤

Per ora non è ancora il momento di parlarvi del mio piccolo, ma spero di farlo entro la fine dell’estate. ❤

Un abbraccio di cuore.

Shio (Anna Esse)

Nuovi progetti

Natale, Decorazione Di Natale, Avvento, Tempo Di Natale

Buongiorno amici, come state?
Qui si prosegue con le fisioterapie e la lavorazione a un nuovo romanzo… eh sì, mi sono già rimessa a lavoro e questo non so quanto sia davvero positivo, perché mi rendo conto che, quando inizi a scrivere e a pubblicare, senti sempre quella vocina dentro te che ti dice: ancora uno, ancora uno…
E io non riesco a resistere a questa vocina poi, però, ti guardi intorno e l’insicurezza ti frena e ti fa mettere in discussione tutto quello che hai fatto finora. A voi succede?
Vi capita mai che, a furia di ammirare gli altri, vi sentiate così piccoli e mediocri da voler sparire?
A me fin troppo spesso: a volte odio la mia bassa autostima ma, per fortuna, dopo una bella litigata con me stessa, mi rimetto sempre in carreggiata, pronta a darvi nuove storie e magari qualche buona emozione… o almeno ci spero.
Attualmente ho 3 romanzi in cantiere:
-Il famoso fantasy, la cui lavorazione richiede tempo e lucidità mentale (cosa che attualmente non ho xD)
-Un nuovo romance/drama questa volta non ambientato a New York. (contenti? 😉 )
-Un mini sequel di Complicated Love (storie brevi, fatti e avvenimenti ambientati a un paio di anni dalla conclusione del romanzo ufficiale).
Poi, ovviamente, vorrei poter anche coltivare le mie passioni: i manga, gli anime, la lettura, la visione di qualche bel film o serie tv… e mi rendo conto che, effettivamente, 24h non bastano mai!!
E voi?
Che progetti avete nel cassetto per il 2021?
Ormai il nuovo anno è alle porte, con che spirito pensiate di accoglierlo?
Io cercherò, nel mio piccolo, con positività… ne abbiamo davvero bisogno.
Big kiss
Shio.

Lavori in corso…

 

Ciao a tutti, mi rendo conto che continuo a sparire e a riapparire dal nulla come se niente fosse, ma ora vi racconto il perché. Dovete sapere che ho diverse cose che mi stanno frullando per la testa e che bollono nella pendola della vostra shio e questo mi toglie tempo. Ventiquattro ore non mi bastano e non dovrei più dormire per fare tutto quello che vorrei, ma ahimè sono un ibrido perfetto, un incrocio tra una marmotta e un essere umano non identificato e quindi ho sempre sonno e questo mi porta via tempo, concentrazione e voglia di fare, ma non è tutto!! Sto anche dando il bianco in casa e quindi ho la casa che è ridotta un macello 😥 , ma andiamo oltre….

Volete sapere cosa bolle in pentola? Continua a leggere