Consiglio libroso: Ritorno a Breuddwyd.

“Tutti abbiamo un’etichetta cucita addosso, non siamo noi a sceglierla, è la società che ce la impone.”

Questa frase è tratta dal mio ultimo romance noir, “Ritorno a Breuddwyd“.
Un romanzo sofferto, pieno di avvenimenti molto attuali, intensi, devastanti.
Breuddwyd è una piccola cittadina nel sud del Galles dove gli abitanti sono chiusi nelle loro usanze e leggi e dove il diverso viene spesso visto come una minaccia all’equilibrio sociale, verso quella finta facciata di perbenismo dietro cui i cittadini si nascondono per giustificare le loro azioni.

Ritorno a Breuddwyd non è un romanzo per tutti, va letto con attenzione, amato e soprattutto compreso. I suoi ritmi sono lenti ma via via che la storia va avanti, diventano sempre più incalzanti fino a fagocitare il lettore in un turbine di situazioni al limite della realtà, un incubo ad occhi aperti che vedrà i due protagonisti al centro di una storia piena di colpi di scena, humor, violenza, drammi e, ovviamente, amore.

Quanti di voi saranno così forti da osare?
Quanti saranno disposti ad immergersi in una storia dalle forti tinte noir?

Ritorno a Breuddwyd vi aspetta su Amazon in formato ebook e cartaceo.
E’ un romanzo autoconclusivo di oltre 700 pagine intrise di amore, lotta con i propri fantasmi interiori, speranza, sopportazione, vita.

*SINOSSI:

«Tutti abbiamo un’etichetta cucita addosso, non siamo noi a sceglierla, è la società che ce la impone».

Ann Hughes è una donna forte, intraprendente, incasinata, istintiva e avventata.

Dopo aver trascorso gli ultimi cinque anni a Londra, ritorna nella sua città natale, Breudwydd, una piccola località marittima sulla costa sud del Galles dove ritrova i suoi affetti e un mistero da risolvere: perché tutta la comunità chiama “mostro” il solitario Christopher Davies? Cos’ha mai fatto per meritare tanto odio?

Il senso di giustizia di Ann pizzica, mentre la giornalista che è in lei scalpita all’idea di conoscere la verità: ma sarà in grado di trovarla? E l’intera comunità come prenderà questo suo ficcanasare?

Odio, risentimenti e vecchie ferite che riprenderanno a sanguinare, saranno alcuni degli elementi principali di questa storia dalle tinte noir dove, a volte, l’amore può ferire più di uno schiaffo.

PS: Ho spesso consigliato i libri degli altri e sempre troppo poco i miei, oggi volevo fare un piccolo strappo alla regola e rincominciare proprio con i miei romanzi, spero gradirete la cosa.

Lot love. ♥

Pubblicità

Tanti auguri a L’Altra Me

Oggi ufficialmente la mia prima creatura compie due anni…
Vorrei dire, sembra ieri, ma non posso perché L’Altra Me è legata a un fatto doloroso della mia vita per cui il tempo non passa mai e, chi è stato testimone della sua nascita come molti di voi o ha letto i ringraziamenti finali, sa di cosa sto parlando, ma oggi, niente discorsi tristi, oggi Melanie, Kimberly, Michael, Sam, Karen e Mitch compiono due anni e vanno festeggiati: auguri miei piccoli frammenti di cuore, vi auguro di essere amati almeno un decimo di quanto vi amo io, perché equivarrebbe più o meno all’universo conosciuto! ❤️

Clicca qui

Ma cos’è L’Altra Me e di cosa parla esattamente?

A parte che vi invito a leggere tutto quello che è contenuto nel menù “a proposito de… L’Altra Me“, ma vi posso comunque dire che è il mio primo romanzo a tematica romance noir. Perché noir? Perché non è il classico romance tutto cuori e amori, sì, ovviamente ci sono anche quelli, ma c’è tanto altro.

L’Altra Me è un concentrato di drammi, gelosie, rapporti personali…
C’è violenza, ossessione, paure, rinunce, disagio…
Parla del rapporto conflittuale tra fratelli, sul dramma di sentirsi sempre il numero due nonostante le protagoniste siano gemelle. Parla di invidie, di voglia di riscatto, della paura di restare soli, ma c’è anche tanto amore, sogni, speranze e voglia di tornare a vivere e di essere amati.

Chi ha letto L’Altra Me, l’ha definito un romanzo intenso, psicologico, particolare.

Io posso solo dirvi che ci ho messo anima, cuore e tanto, tanto tempo…
Mi ci sono voluti due anni per scriverlo e trovare il coraggio di pubblicarlo e, da due anni, il suo costo è rimasto invariato: € 0.99, meno di un caffè, ma sicuramente più forte. 😉 (o almeno spero ^_^ ).

Sinceramente non so per quanto manterrò ancora questo prezzo, per cui, se vi va di festeggiare coi miei bambini (in verità i protagonisti sono tutti adulti, ma mi piace chiamarli così xD), questo è non solo il momento migliore, ma anche il giorno più adatto per farlo!

Tantissimi auguri L’Altra Me, sei e sarai sempre fonte di orgoglio per me e, a tutti voi che avete letto e amato i miei romanzi, va la mia più sentita gratitudine.

Anna Esse

Ps: se volete acquistare L’Altra Me, vi basta cliccare sull’immagine della cover o, direttamente dalla videata del blog, sulla doppia immagine in alto a destra, sotto la scritta: “acquista i miei romanzi su Amazon“. ^_^

L’Altra Me ~ recensione

A più di un anno dalla mia richiesta, ecco giungere quasi per miracolo questa recensione che mi ha regalato una fresca ventata di ossigeno. In questi giorni mi sto mettendo ancora più in dubbio, mi succede di continuo e, quando sono quasi a conclusione di un nuovo lavoro, la pressione aumenta e, con lei, ma mia autocritica distruttiva.

Leggere di questa recensione, mi ha dato sollievo e sono felice che sia arrivata a distanza di così tanto tempo, perché è stata una vera sorpresa e, questo, la rende ancora più speciale.

Grazie al blog Io amo i libri e le serie tv per aver letto e recensito “L’Altra Me” e ora, vi invito a gustarvi il loro blog e, se volete, leggere cosa hanno pensato del mio romanzo, cliccando sulla parola: “QUI“.

Buona lettura. ❤

Shio.

Il calore di un gesto…

Ciao a tutti, come molti, questi sono momenti frenetici dove bisogna mettere un po’ da parte noi stessi per un bene maggiore. E vi assicuro che, tra quello che vi ho scritto alcuni giorni fa e le corse sotto un cielo che non smette di piangere ormai da giorni, le forze si assottigliano. Eppure oggi, due persone mi hanno comunicato che hanno ordinato il mio libro su Amazon e non l’ebook, ma il cartaceo!!

Mi sono commossa.

Il prezzo non è poco e sapere che a questo mondo c’è qualcuno che ha fiducia nelle mie modeste doti narrative e che ha deciso di investire parte del proprio stupendio/mancia natalozia per avere una “mia creatura”, mi scalda il cuore.

Per chiunque voglia, il mio libro “L’Altra Me” è disponibile su Amazon. Che voi vogliate leggerlo o fare un regalo sotto l’albero, sappiate che, oltre alla mia immensa gratitudine, avrete l’opportunità di far leggere qualcosa di diverso dal solito romanzo rosa. E sono certa vi piacerà.

Link x l’acquisto:

https://amzn.to/34olMTt

Grazie a tutti.

Shio

Nuova recensione ^_^

Ciao a tutti,

Oggi è arrivata la recensione del caro Luca sia sul suo blog, sia su Amazon. Vi riporto un micro estratto di ciò che ha scritto sul mio libro e che mi rende particolarmente orgogliosa:

[…] Questo non è propriamente un romanzo rosa in sé e per sé, perché l’autrice ha voluto inserirci molte altre tematiche , ma tutte ben dosate, senza risultare stucchevoli: interessante è il fatto che uno dei personaggi abbia un atteggiamento bipolare forse, oppure un disturbo della personalità, non so come definirlo, ad ogni modo sappiate che mi ha ricordato molto il romanzo di Robert Louis Stevenson: Dottor Jeckyll & Mr Hyde. In questo, penso che la giovane Anna sia stata grandiosa a prendere in esame questa caratteristica, avvalendosi, in quelle pagine, dell’aiuto di una psicologa… […]

Per saperne di più, vi invito a visitare il suo blog: “Le sfumature delle parole” cliccando

—> QUI

Grazie di tutto cuore per le tue parole, caro Luca, sono felice che ti sia piaciuto.

Potete acquistare il libro, “L’Altra Me” cliccando  —> QUI

Grazie ancora e buonanotte a tutti ❤

Shio

Dilemma…

Buongiorno e buon lunedì a tutti,
mentre vi scrivo sono in ospedale che aspetto che esca mia mamma dalla sala operatoria e, forse per distrarmi anche un po’, ho pensato di scrivere questo dubbio che da giorni mi porto dietro.
Come già vi aveva annunciato in più occasioni, sto scrivendo un libro a tematica rosa, ma anche un pochino movimentato…insomma non è solo cuoricini, sospiri e bacetti, c’è di più. Quando mi ero prefissata di scrivere questa storia, ero partita dal presupposto che non avrei fatto promo né, tanto meno, avrei pubblicizzato il tutto su questo blog, ma più vado avanti, più mi avvicino alla conclusione e più la voglia di parlarne con voi che mi sostenete da anni cresce.
Il mio dilemma è proprio questo: Resto sulla mia idea di partenza e vi lascio all’oscuro di tutto oppure vi mostro magari qualche estratto affinché possa interessarvi anche solo per aiutarmi con qualche recensione o per darmi qualche parere pre-pubblicazione?
Non sono neanche sicura che sia corretto fare una cosa del genere… oddio, forse ho scelto il giorno sbagliato per distrarmi con queste cose, ma dovevo non pensare a nulla per un po’, cosa impossibile per me che ho sempre mille cose che mi passano per la testa! ^___^”

Non so sinceramente che cosa fare e non vi nascondo che ho una paura matta di essere criticata, di star scrivendo una cavolata pazzesca e di deludere tutto, però poi penso che se non piace in primis a me, come posso sperare che piaccia agli altri? E, sinceramente, a me la storia che sto scrivendo piace. ❤

Si accettano consigli e suggerimenti.
Non abbiate paura di parlare, io sono qui proprio perché se do retta al mio cervellino bacato, chiudo tutto in un cassetto e tanti saluti e non voglio! Non ho ancora finito (mi manca davvero poco), ma già provo nostalgia per questi personaggi, non lo trovate strano?

Torno a fissare il corridoio in attesa di veder riapparire mia madre.
A presto e buon inizio di settimana a tutti.

Big Kiss ❤

Shio ❤