Una notte ho sognato New York di Armenti Piero

il mondo di shioren

Si potrebbe ribattezzare questo romanzo come “Un italiano a New York”, imitando il titolo di un musical di qualche anno fa, ma ritengo che Piero meriti la sua originalità da questo punto di vista.

Una notte ho sognato New York” è la storia di un giovane italiano che decide di mollare tutto e di trasferirsi nella Grande Mela alla ricerca della sua identità.
La sua città natale, per quanto la ami, gli sta stretta.
I suoi affetti, per quanto li adori, non riescono a tenerlo legato a quel luogo dove il protagonista si sente sempre più oppresso.
Lui sogna i grattacieli e le luci di Manhattan, sogna di perdersi per Time Square, di passeggiare per Central Park, lui ha solo un sogno: New York e, per realizzarlo, si lascia tutto alle spalle: una famiglia, una ragazza che, inevitabilmente diventa la sua ex e un posto sicuro nella pasticceria di famiglia nel sud Italia.

Pomi d’ottone e manici di scopa

Ciao amici e buon anno a tutti in ritardo! 😀

il mondo di shioren Quanti di voi conoscono questo titolo? In questi giorni di festa, è stato trasmesso un po’ ovunque con estremo piacere da parte della sottoscritta che nonostante lo conosca ormai a memoria, non perde mai occasione di rivederlo. ❤

“Pomi d’ottone e manici di scopa” di Robert Stevenson è una pellicola del 1971 targata Disney che ha, tra gli interpreti, una giovane e meravigliosa Angela Lansbury. Il film è tratto dall’omonimo libro di Mary Norton che ho acquistato proprio ieri e spero di riuscire a leggere nel breve tempo possibile… (se solo i giorni durassero 48 ore anziché 24 <.< sigh). Continua a leggere

Un po’ di Trieste

Le città, nei periodi festivi, si tingono di magia e Trieste, già magica di suo per diversi motivi, lo è ancora di più. Amo questa piccola città dal gran cuore. Qui trovi di tutto, e per quanto i triestini non sono famosissimi per la loro ospitalità, in questa meravigliosa città, si respira un’aria diversa… unica.

FantArt 2019 – #20 – Sakura Kinomoto

Per seguire le avventure televisive della giovane Sakura, ero effettivamente troppo grande anch’io. Ma sono riuscita lo stesso a conoscerla attraverso la lettura del manga che ho trovato molto carino, dolce e delicato.

Sakura Kinomoto è la protagonista di “Card Captor Sakura”, conosciuta in Italia come “Pesca la tua carta Sakura” e fa parte del grande universo delle maghette. Lo stesso di “Uno specchietto magico per Stilly”, o “Bia, sfida la magia”, o ancora “Creamy”. Giusto per citarne alcune. 😉

Domani spero di riuscire a recuperare il disegno di oggi, più quello del 22 appunto.

Alla prossima.

Shio

Atelier of Witch Hat

il mondo di shiorenCiao a tutti amici, ieri sera sono riuscita a prendere di nuovo in mano un manga e devo ammettere che non potevo incappare in un titolo migliore!! Questa primo volume di “Atelier of Witch hat” di Kamome Shirahama mi è conquistata!
E’ bellissimo sia come storia che come disegni, una vera perla in questo immenso oceano di uscite mensili che ormai ci invadono.

Il manga racconta le avventure di Coco una bambina umana con una forte passione per la magia. Vorrebbe diventare una maga ma, essendo nata umana, non le è concesso utilizzarla. Un giorno, nel negozio che gestisce con sua madre, arriva un mago che è costretto a riparare la carrozza volante di alcune clienti e così Coco scopre una cosa importante: La magia non si impara, la magia si disegna!
Continua a leggere

Inktober #4 – Spell

E dopo la corsa di ieri, finalmente posso postare un disegno al giorno come da prassi. Premetto che, anche se l’Inktober non è propriamente legato al discorso Halloween com’è il “Drawlloween”, io comunque ho deciso di inserire, laddove posso, una nota horror/splatter. Ovviamente oggi non è il caso, visto che il tema è “spell” e cioè “incantesimo”.

Eccovi il mio disegno di oggi, spero vi piaccia 😊

Challenge Natalizia

+christmasCiao a tutti, come state? A che punto siete coi vostri personali preparativi natalizi? Io sarò sequestrata dai parenti, quindi non avrò molto da fare 😉 ihihih

Questo che vi apprestate a leggere è il settimo capitolo di un  racconto breve che partecipa alla Challenge natalizia del Circolo di scrittura Rayanor’s Hall.
Che consiste nel creare un unica storia attraverso una staffetta dove ogni partecipante dovrà continuare la storia dell’altro.
Di seguito troverete i link per leggere questa magica storia a tema natalizio dal primo capitolo e ora, è il mio turno!!

ghirigori

Ecco i link precedenti:

1– I Profumi di Natale

2 – La Bancarella

3  – Il Ciondolo

4 – La dolce melodia

5 – I regali

6 –Stallo nei ricordi

ghirigori

7 – Inseguendo un sogno

Amelia non sapeva se quello che stava vedendo in quell’istante fosse un’illusione o realtà, ma non avrebbe permesso a quel bambino di sparire nuovamente nel nulla come avvenne tanto tempo fa. Si liberò dall’abbraccio soffocante della donna, ringraziandola velocemente e iniziò a inseguire quell’ombra per le strade coperte di neve.

Correva a perdifiato con mille domande che continuavano a martellarle in testa, ma con un’unica certezza: Quel bambino conosceva sicuramente le risposte.

«Aspetta!», urlò disperata, mentre continuava a urtare i passanti, «ti prego, non andare…», lo implorò con gli occhi colmi di lacrime. Scivolò sulla neve fresca ruzzolando in terra, ansimò infreddolita guardando in direzione di quelle spalle, ma ormai era troppo tardi, si era di nuovo allontanato e lei aveva perso la sua unica occasione. Strinse le mani a pugno lasciando che le lacrime le rigassero il viso quando una voce la fece trasalire: «Piangere non cambierà le cose», le disse quella voce. Alzò il capo di scatto trovando il bambino dinnanzi a sé con sguardo impassibile.

«Chi sei?», chiese Amelia incapace di dire altro.

«Dovresti conoscere la risposta», rispose serio il bimbo, poi si indicò il petto, «è qui. Cerca, Amelia, continua a cercare».

ghirigori

Il mio personale contributo a questa challenge termina qui.
Appuntamento col prossimo capitolo a domani dal profilo wattpad di Aliesse.

Big Kiss ❤

Shio.

 

 

 

 

Luci a Natale

Ciao a tutti, come state? 

Io abbastanza bene, coi miei soliti alti e bassi che mi rendono la vita più movimentata, ma ogni tanto mi godo questi piccoli viaggi che mi permettono di lasciare in un angolo del cuore tutti i pensieri negativi e mi posso dedicare a chi amo. Sono appena tornata da un weekend lungo passato con le mie amiche più care nella splendida Verona. 

Girando per la città addobbata a festa, ho fatto queste foto che ho voluto condividere con voi. 

Lucia, Ale, grazie di esistere! 

“Te Possino”, grazie per averci fatto incontrare e per aver ridato vita al mio cuore tramite loro. 

Con amore.

Shio ❤

#Numeri Primi: Children of the Whales

 

il mondo di shioren
Ciao a tutti, dopo secoli, torno a parlarvi di un “numero primo” e cioè di quei manga di cui è stata da poco pubblicata la prima uscita e che, non conoscendo l’evolversi della storia, posso dare solo un giudizio in pare alla mia prima impressione personale.
“Children of the whales” ha tutti gli elementi di un fantasy.
E’ ambientato in un mondo completamente ricoperto di sabbia dove una colonia di umani vive attraversandolo su una balena di fango. La storia si

il mondo di shioren

incentra sulla vita e le emozioni del giovane Chakuro l’archivista della comunità che ha il compito di annotare tutto quello che succede nel loro mondo. Il popolo della balena di fango si divide in due etnie: gli umani e i marchiati, quest’ultimi sono persone in grado di usare un potere particolare che si chiama Thymia che deriva dai sentimenti, ma hanno la particolarità di avere una vita breve.
La quotidianità del popolo della balena di fango viene sconvolta dal ritrovamento di una misteriosa ragazza che sembra conoscere il segreto di quel mondo e del potere dei marchiati….
Questa è una sintesi della sinossi di mio pugno su quello che ho letto in questo albo da 192 pagine magistralmente disegnate da Abi Umeda.
il mondo di shioren

Emozioni, mistero, fascino e paura sono prime impressioni che percepisci e vivi

il mondo di shioren

attraverso la lettura. Chakuro ti guida pian piano nel suo mondo facendoti scoprire tutto quello che è la loro realtà, la loro consapevolezza di una vita effimera e la voglia di conoscere e lasciare un segno a chi verrà dopo di lui. Volendo si più interpretare il tutto come una metafora della vita di ognuno di noi. Un esistenza piatta, tranquilla che viene sconvolta da un qualcosa che non siamo in grado di capire…
Questa storia m’incuriosisce molto e penso che prenderò anche i prossimi numeri. Children of the whales è uno di quei rari casi dove storia, disegni e ambientazioni collimano all’unisono regalandoti un manga che sembra una piccola opera d’arte.

 Shio ❤