Buona Immacolata

Ora dirò una cosa che sconvolgerà molti: da oggi, secondo la tradizione, è possibile addobbare l’albero, fare il presepe, posizionare ghirlande e chi più ne ha, più ne metta!

Forse, anzi, sicuramente, tra i miei lettori abituali, questa notizia non sembrerà poi così anomala, perché in più occasioni mi hanno dimostrato di essere persone attente alle tradizioni e a ciò che ci è stato trasmesso, ma quanti addobbano casa in relazione a quello che fanno i commercianti, e quindi intorno a metà/fine novembre? Una sera, tornando a casa dal lavoro, ho visto un balcone con le luminarie accese al 20 novembre! 🙄

Non dico che uno deve per forza rispettare quello che io rispetto, ma lo trovo così… brutto.

Continua a leggere

Ed é già…Natale?! O.o

Come ogni inizio mese, in concomitanza con l’arrivo della pensione/stipendio, mi faccio il mio solito giro nel supermercato di fiducia per la tradizionale “spesa di inizio mese”!!

Ora, non so voi, ma i miei sono meridionale e, dacché ho memoria, i miei genitori hanno sempre fatto la maxi spesa ad inizio mese in modo da poter usufruire al meglio delle varie promozioni e fin qui, tutto bene!! Essendo passato il giorno della commemorqzione dei defunti da poco, ci sono ancora dei rimasugli di crisantemi qua e la ma, alle loro spalle, ecco inalzarsi i primi panettoni!! Capisco che il dio denaro ci impone ritmi per cui ormai le tradizioni vanno a farsi benedire, ma cacchio non é un pò esagerato??

Ricordo che quando ero bambina, gli addobbi arrivavano a fine novembre circa e le vetrine dei negozi sfogiavano luci e decorazioni solo dopo l’8, cioé dopo l’Immacolata, ma allora che cosa sta succedendo al Natale? Al suo spirito ed al suo legame con la tradizione cristiana? Lo so che molti ormai vedono il Natale come una festa tipicamente comnerciale, ma per me é sempre stata la festa più importante dell’anno. Quella che aspettavi con impazienza nonostante non ci fossero regali sotto l’albero, quella che illuminava le vie del centro, che colorava le vetrine dei negozi e che profumava di famiglia e tradizione. Vedere ora cosa sta diventando, mi mette tanta tristezza e spero che le nuove generazioni sapranno trovare ancora un motivo per amarlo come lo amo io.

Shio ❤