Love Letter – Gackt

Ormai sono passati 4 mesi dall’annuncio della sua pausa a tempo indeterminato a causa di una malattia neurologica che l’ha messo in pericolo di vita…

Mi manca non poter vedere i suoi video in tempo reale su Instagram…
Soprattutto nel primo lockdown, Gackt era solito fare video coi suoi cagnolini al sicuro, nella sua casa e poi… a settembre, la scioccante notizia.

Love Letter è una canzone che Gackt ha scritto, composto e cantato proprio per i suoi fan. Tra le tante parole che compongono il testo, potrete sentire nitidamente la parola: “Ai shiteru” che nella lingua giapponese significa “ti voglio bene“/”ti amo“.
So che è un genere che non piacerà ai più, ma questo è il mio mondo dopotutto e Gackt è parte di esso da ormai 21 anni…

Non siete obbligati ad ascoltarla, ma io avverto il bisogno di diffondere la sua meravigliosa voce, affinché possa arrivare nel cuore di più persone possibili, con l’augurio che questo incubo si concludi quanto prima e che il nostro Gackt ritorni a cantare.

Il video contiene pezzi tratti dai vari concerti e da incontri che l’artista nipponico ha avuto con collaboratori e fan durante gli anni di carriera.

Buon ascolto e “Gackt San、早く元気になってください、私はあなたを待っています!!”. ♥

Shio.

お誕生日おめでとうGackt ~ Buon Compleanno, Gackt!

Oggi è un giorno speciale!
A parte essere l’Independence day in America, è anche il giorno in cui, nella prefettura di Okinawa, è nato uno degli artisti asiatici che più amo al mondo: Gackt Camui che a tantissimi di voi non dirà nulla, ma io lo seguo da ormai 21 anni (oddio, sono davvero tanti a pensarci bene! 🙈).

Sinceramente non ricordo di avervi mai parlato di lui.
Sicuramente è stato accennato in più occasioni soprattutto riguardo i discorsi su anime & games, visto che lui è stato legato ad entrambi i mondi: agli anime attraverso il suo lavoro principale, la musica, difatti ha cantato diverse sigle originali di miniserie di oav e poi, nei video giochi perché, oltre ad essere stato preso come modello ispiratore per il personaggio di Squall in Final Fantasy 8 e, sempre per la saga Final Fantasy, aver interpretato e donato le sue fattezze al pg di Genesis, è stato anche protagonista di un gioco a lui dedicato e uscito anche qui in Italia per ps2 (che ovviamente ho), Bujingai.

E’ un artista a 360°: cantante, doppiatore, compositore (tutte le musiche presenti nelle sue canzoni, sono composte da lui, per ogni strumento), suona egregiamente 4 strumenti musicali e parla 4 lingue: inglese (ascoltare un giapponese parlare inglese è sempre un po’ esilarante 😆), cinese, coreano e francese. Ha una sua linea di accessori e gioielli, partecipa in prima persona alla realizzazione dei kimono che indossa e dei vestiti usati durante i suoi concerti, ha recitato in diversi sceneggiati nipponici e in una produzione americana al fianco di Demi Moore, Josh Hartnett, Woody Harrelson e Ron Perlman dal titolo “Bunraku“. Insomma è un uomo dai mille talenti che non sta mai fermo o quasi!

Per festeggiarlo, vi mostro la canzone con cui mi ha conquistata ormai 21 anni fa, è un piccolo accenno di quanto grande sia il suo talento. Mi rendo conto che molti storceranno il naso. Io stessa sono stata derisa per anni perché non seguivo la corrente, ma amavo il made in Jap quando ancora non era molto diffuso come adesso.

Non siete costretti ad ascoltare e, se vi limita il fatto che le canzoni sono in giapponese, evitate pure di aprire il link ma se, come me, non date importanza a queste cose ma vi fate conquistare dell’emozione che la musica può trasmettere, se vi fate guidare dal suono melodioso della sua voce, allora, siete ancora di più i benvenuti in questo mio piccolo mondo.

Avrei ancora così tante cose da dire su di lui, ma non voglio annoiarvi oltre, per cui…

BUON COMPLEANNO GACKT-SAN che oggi spegne 48 candeline.

Questa è proprio l’ending dell’anime in questione, c’è poco lui e ci sono i titoli di coda, ma la musica è spettacolare!
L’anime in questione era “Hokuto no Ken” che in Italia è conosciuto come “Ken il guerrieri“:

E, qui di seguito, altre tre sue chicche: “Black Stones” tratta dall’album arrivato anche in Europa: “Diabolos”, “Love letter” (che ha dedicato ai suoi fan, che lui chiama “Dears“. E’ una delle mie preferite, ma le amo davvero tutte, anche le più stupide e nel video si possono vedere scene dai suoi vari, emozionanti concerti e altro…) e “Redemption” che, chi ha giocato a “Final Fantasy Dirge of Cerberus” su Ps2, non può non conoscere. 😉

Gackt & HYDE -“Orenji no Taiyou – dal film Moon Child

Oggi ho visto una foto che mi ha scatenato una nostalgia pazzesca. Mi ha ricordato quel periodo tra i 20 e i 30 anni in cui la musica giapponese era una presenza importante della mia vita.

La foto in questione è questa e rappresenta due artisti molto importanti per me. In primo piano, colui che scatta il selfie, c’è Gackt, mentre sullo sfondo HYDE. Essi hanno collaborato alla realizzazione di un film e, insieme, cantano questa splendida canzone di cui esiste solo il live dove la controparte di HYDE è cantata da un altro artista coreano anche lui presente sulla pellicola.

Ps: tutte le persone presenti nel video hanno partecipato al film.

Buon ascolto ❤

Shio

FantArt 2019 – #27 – Squall Leonhart

squall

Da come sono sempre un pochino sfocate le mie foto, avrete sicuramente capito due cose fondamentali: devo avere un sospettoso inizio di Parkinson e io e la mia fotocamera non abbiamo un buon rapporto! xD
Comunque…si cambia di nuovo genere! In questo Fant’Art, ho cercato di alternare personaggi giapponesi ad americani e ai videogiochi ed è proprio di questi ultimi che si parla se si nomina Squall perché lui è il protagonista della saga di Final Fantasy e, più precisamente, del capitolo 8. Poi, il suo personaggio negli anni è stato inserito in altri giochi, ma lui nasce ufficialmente nel 1999.

Una piccola curiosità!
Pare che per il character design di questo personaggio, la Square (vecchio nome della Square Enix), si sia ispirato a un cantante molto in voga in quel periodo: Gackt che, manco a farlo apposta, è il mio cantante giapponese preferito! Com’è piccolo il mondo, eh? ❤

Shio

La musica della mia estate 2018

1

my opera.

Ciao a tutti, come avete passato queste vacanze?
Immagino che, tra voi, ci sarà certamente qualcuno che dirà storcendo il naso: “Quali vacanze?”, ma io mi riferisco in generale al periodo estivo.
Io ho lavorato fino a metà agosto, poi sono partita, come già sapete, per andare a incontrare le mie amiche: è stato fantastico!
Ma in questo periodo ho riscoperto il gusto della musica. Per carità, la musica è sempre con noi accompagnandoci nel quotidiano attraverso tv o radio, ma io era un po’ che avevo preso l’abitudine di isolarmi un po’ da tutto e questo mi ha portata a non godere più di determinate cose.
Continua a leggere

30 Day writing Challenge #20

Buongiorno e buon sabato a tutti, il tema di oggi mi porterà a fare un piccolo viaggio nel tempo visto che si parla di “infatuazioni” e devo ammettere che è stato parecchio piacevole. Si, ora ne sto vivendo una, ma ricordare le altre del mio passato mi ha trasmesso nostalgia, ma anche tanto dolcezza.
Il cuore umano è strano? Forse!
Il mio di sicuro, ma non lo cambierei con nessuno! ❤

Day #20: Le tue infatuazioni per 3 celebrità

ghirigori

Le infatuazioni sono il mio pane quotidiano, solo che a me non durano qualche giorno, mesetto e bla bla bla. I personaggi che mi entrano nel cuore ci restano per sempre aggiudicandosi un posto riservato a loro molto speciale ❤

Continua a leggere

Lovely Tag!

il mondo di shioren
Buon giorno e buon sabato a tutti! Oggi vi propongo un uovo tag che spero vi piacerà, lo so è un pò lunghino, ma secondo me ne vale la pensa 😉
Ognuno di noi ha dei miti, dei punti di riferimento…degli idoli, insomma qualcuno da amare platonicamente e che segue con affetto e dedizione, ebbene questo tag è dedicato a questi amori (se così li vogliamo chiamare) impossibili! Qui si gioca con la fantasia, quindi cercate di divertirvi e sbizzarrirvi senza nulla togliere ai vostri partner,  nel senso che scrivere che “amate Patrick Dempsey non implica che amate meno vostro marito/moglie/fidanzata o fidanzato… sono sogni… utopie…amori platonici appunto.
Continua a leggere

Liebster Award

Ciao a tutti, era da un pò che non mi capitava un Liebster award quindi faccio che farlo subito che sono curiosa di vedere le domande ^^ (si, perché le leggo nel momento in cui devo rispondere, così le mie risposte sono più impulsive e sincere).
In primis ringrazio Elle di Libri della nomina e passo a scrivere le regole:
il mondo di shioren
1. Pubblicare il logo del Liebster Award sul proprio blog.
2. Ringraziare il blogger che ti ha nominato e seguirlo
3. Rispondere alle sue 11 domande.
4. Nominare a tua volta altri 11 blogger con meno di 200 follower.
5. Formulare altre nuove 11 domande per i tuoi blogger nominati.
6. Informare i tuoi blogger della nomination

Continua a leggere