La forma della voce

+00
Ciao, eccomi di nuovo qui per parlarvi di un film d’animazione molto interessante dal mio punto di vista, “La forma della voce” di Nakao Yamada.

Molto tempo fa, se vi ricordate, ma vi rinfresco io la memoria riproponendovi l’articolo che potete rileggere cliccando QUI, vi parlai di una miniserie manga dal titolo “A silent voice“. Ebbene, “La forma della voce” è il suo adattamento cinematografico.
Non credo sia stato facile racchiudere in poco meno di 2 ore, 7 volumetti di manga, ma devo ammettere che il risultato ottenuto e molto coinvolgente e particolare.

Continua a leggere

Canzoni del cuore: “Guns N’ Roses – November Rain”

Da oggi ho pensato di farvi cosa gradita proponendovi di tanto in tanto, le canzoni e i video che, a me, hanno dati emozioni uniche.

La prima della lista, non poteva non essere la meravigliosa “November rain”. Se non la conoscete, ascoltatela, lasciatevi catturare dalla musica, dalla voce di Axel Rose e dal canto armonioso della chitarra di Slash

Buon ascolto ❤

MAQUIA – DECORIAMO LA MATTINA DELL’ADDIO CON I FIORI PROMESSI

il mondo di shioren

Ciao a tutti!
Ho appena finito di vedere questo film di animazione e non ho resistito alla tentazione di parlarvene, perché davvero bellissimo!! Ho pianto come una fontana, lo ammetto e penso che non sia stata l’unica vedendolo.
“Maquia”, così lo chiamerò per comodità, è un anime a tematica fantasy. Un mondo dove creature mitologiche e umani convivono separati solo da quel velo chiamato “mito” o “leggenda”; ma che saprà incantare fin dalle prime immagini.

Continua a leggere

Chaplin

il mondo di shioren

Buongiorno amici miei, dopo aver visto Stanlio e Ollio al cinema, ho sentito una nostalgia immensa per questa pellicola che parla di un altro grande del cinema muto. Qualcuno di voi ha mai visto questo film? Si tratta di “Chaplin” di Richard Attenborough che forse molti di voi ricordano, tra l’altro, per il ruolo di Santa Claus in “Miracolo sulla 34esima strada” e John Hammond in “Jurassic Park” o per aver curato la regia di film come “Gandhi” e “Viaggio in Inghilterra”. Ma non sono qui per parlarvi di lui, ma del suo lavoro come regista in questa pellicola che, a distanza di tantissimi anni, mi era rimasta impressa nel cuore.

 

Continua a leggere

Cosa guardi?

Da doversi anni, mio padre ha preso l’abitudine di fissare in modo quasi morboso fuori dalla finestra della sua camera da letto e mi sono sempre chiesta che cosa guardasse di così interessante e se la sua mente fosse rapita da chissà quale pensiero…
Mi rincuora sapere che questa sua abitudine non sia apparsa in concomitanza con la sua recente perdita o avrei passato il tempo a struggermi per lui al pensiero che i suoi occhi, persi nell’ignoto, inseguissero la figura di mia madre attraverso pensieri tutti suoi e di cui io non posso far parte…
Continua a leggere

Brothers # 13

ATTENZIONE: A CAUSA DELLE TEMATICHE AFFRONTATE NEL  MANGA, SI CONSIGLIA LA LETTURA SOLO AD UN PUBBLICO ADULTO!

Dove eravamo rimasti: Dopo aver passato la notte a parlare e farsi rassicurare da Jessie, Rei è più sereno e si reca al lavoro con buoni propositi verso il suo compagno una volta finita la giornata lavorativa, ma ad un isolato dalla caffetteria s’imbatte nella madre che lo aggredisce verbalmente e fisicamente intimandogli di star lontano da Patrick. Alla scena assiste Elly che, una volta allontanata la donna, soccorre Rei che nonostante non abbia reagito ha riportato delle leggere ferite.
Dopo scuola, Moemi e Patrick avevano progettato un pomeriggio al cinema, ma memore di quello che gli aveva detto Mat, Patrick decide di raccontare di sua madre alla giovane che ne rimane sconvolta al punto da non riuscire a frenare le lacrime, vista la situazione i due si recano in una caffetteria, ma li la madre del giovane lo chiama al cellulare per imporgli il coprifuoco ed al ragazzo non rimane che tornare a casa raccomandando a Moemi di parlare al posto suo a Rei affinché l’uomo sappia che l’allontanamento da parte del giovane è solo temporaneo. Moemi fa come le è stato chiesto, racconta tutto a Jessie e Rei che sembrano in parte comprendere la situazione e, dopo averla tranquillizzata, Rei propone alla sorella di dormire a casa loro. Ed ora la storia continua….

il mondo di shioren

Continua a leggere

Sarà capitato anche a voi…

Ciao a tutti, amici miei!

Il titolo di questo articolo è una citazione della canzone “Zum zum zum”, avete presente? Forse i più giovani di voi non la conoscono, quella che diceva: “Sarà capitato anche a voi… di avere una musica in testa, sentire una specie di orchestra. Suonare suonare suonare e suonare… zum zum zum zum zum-zum zum zum zum….”.

Ecco e proprio come citava al canzone cantata da Silvie Vartan, ecco che stamattina mi sono svegliata con una canzone di testa, a voi capita mai? Non il classico tormentone estivo, quelli sinceramente non mi fanno impazzire, anzi… ma quel genere di canzone che ascolti quasi per caso e che poi, pian piano rimembri prima un pezzo di basso, poi un assolo di chitarra e infine il timbro di voce “rugginoso” e inequivocabile… vabbé, faccio prima a mostrarvela mi sa xDLa canzone che sta tenendo svegli i miei neuroni ormai da quasi 24 ore è questa:

L’ho scovata accidentalmente mentre cercavo canzoni interpretate da Jim Sturgess, dato che ho letto che aveva un suo gruppo musicale una volta, ora ignoro se canti ancora e, questa canzone, mi è entrata nel cuore. Si è letteralmente insidiata…questo significa che, conoscendomi, dovrò usare la tattica “Chiodo scaccia chiodo” e concentrarmi su una nuova canzone prima di dar di matto x°D

Bene, volevo solo condividere la mia canzone del momento… e voi? Ne avete una?

Big Kiss.

Shio ❤

Ps: Per chi volesse saperne di più su questa canzone è tratta dalla colonna sonore del film “Heartless” che purtroppo sembra non sia mai arrivato in Italia. 😦