Inktober #12 – whale

Dopo il doloroso tema di ieri, ho pensato di prendermi un po’ meno seriamente…avevo proprio bisogno di scherzare e di non pensare troppo a quello che stavo disegnando e così, quasi per gioco, ha preso vita la mia balena.

Ps: mentre la disegnavo continuavo a canticchiare la sigla italiana di un vecchio cartone animato giapponese: “La balena Giuseppina”, qualcuno se lo ricorda? 😂

Annunci

X: Un capolavoro incompiuto…

Ciao e buona domenica a tutti amici miei,
Come state?
Spero bene.
il mondo di shioren Mentre mi stavo interrogando su quale titolo avrei potuto fare una recensione, mi sono soffermata con rammarico su questa storia che per me ha significato molto e di cui sono “orfana” ormai da anni essendo uno dei tanti titoli che le famigerate “CLAMP” non hanno mai concluso. Il manga in questione s’intitola semplicemente “X”.
Quando presi per la prima volta tra le mani il primo volumetto di questo manga era il lontano 1999 e, difatti, essendo che il manga trattava una storia apocalittica e che al tempo si aveva paura della famosa frase “mille non più il mondo di shioren mille” e si credeva che sarebbe finito il mondo… (lasciamo perdere, va -_- ), avevano aggiunto al titolo l’anno, per cui veniva identificato come “X-1999”.
La prima edizione italiana vede la luce grazie alla casa editrice Jade, che chiude dopo poco e interrompe la pubblicazione intorno al dodicesimo volume.
Continua a leggere

La nascita di un disegno

Ciao a tutti, oggi sono finalmente al pc dopo tanto tempo e ne approfitto subito per scrivere questo post inerente al disegno pasquale postato per farvi gli auguri alcuni giorni fa. Spesso mi è stato chiesto come faccio a creare, che strumenti uso o cose simili. Ebbene, stavolta ho scattato alcune foto mentre coloravo il disegno così che possiate vedere con me come si è creato il disegno finale che molti di voi avete apprezzato. Che sia chiaro, io non mi ritengo un’artista ne, tanto meno, così brava da poter fare “scuola”, la mia è solo un tentativo di far notare come io uso i materiali a mia disposizione e sperare che possa essere di aiuto a chi vuole provare una colorazione a mano, si perché io, a differenza del resto del mondo che si è evoluto, continuo a disegnare e colorare quasi completamente ed esclusivamente a mano.
Continua a leggere

L’Angolo del Disegno

L'angolo del disegno Belial Shioren Fulla

Ciao a tutti amici, come state?
Quanti di voi hanno già ripreso a lavorare?
Non so voi, ma io penso che le ferie non siano mai abbastanza… sigh ç___ç
Ma andiamo al tema di questa settimana molto originale x°D
Si perché per la primissima volta credo di non aver avuto il minimo problema, visto che il soggetto in questione era una Bottiglia scelto dalla nostra Fulla.

1 Tema = 3 Disegni

Quindi sappiate che non stiamo dando di matto e che il nostro non è un invito a ubriacarvi, ma un innocuo tema scelto a caso 😉
Bottiglia a me!!

il mondo di shioren

Dovrebbe essere una bottiglia di spumante, giusto per farne una di classe, anzi azzardiamo, una bella bottiglia di Champagne! E ora curiosiamo insieme quali bottiglie hanno disegnato Belial e Fulla.

Alla prossima settimana.

Kiss ❤
Shio.

L’Angolo del disegno

L'angolo del disegno Belial Shioren Fulla

E siamo di nuovo qui con un nuovo tema per il nostro appuntamento settimanale con il disegno e… l’arte (?) x°°D

La settimana scorsa ho anche dimenticato il nostro special logo, ma ero troppo presa dal tema ( ❤ ), comunque come sempre la regola di base è una:

1 Tema = 3 Disegni

Il tema di questa settimana è stato scelto dalla nostra Belial e ha proposto “Doctor Who”.
Ora forse dirò una bestemmia, ma io non ho mai visto il doctor Who e neanche ci tengo a vederlo, è una di quelle serie che non mi ha mai attratta anche perché è secolare, nel senso che le primissime serie risalgono addirittura al bianco e nero, quindi ho aperto google immagini, ho cliccato Doctor Who e, dopo aver scartato la cabina telefonica che sarebbe stata troppo scontata, ho optato per una versione mangosa di uno dei tanti dottori della saga. Non so quale sia e a quale delle tante serie corrisponde, se lo capite voi dal disegno, vuol dire che siete dei veri genietti (non che avevo dubbi a riguardo sia chiaro 😉 ).
Amici eccovi il mio personale Doctor Who:

il mondo di shioren

Chissà quali dei tanti Doctor Who esistenti avranno disegnato le mie compagne d’avventura… scopritelo visitando i loro blog:

Belial —– QUI

Fulla —— QUI

E anche per questa settimana è tutto ❤
Un bacio e alla prossima.

Shio ❤

L’Angolo della fan art

Ciao amici,

scusate se settimana scorsa ho saltato il nostro appuntamento, ma ho avuto i soliti problemi famigliari che sembra, per ora, non stiano influenzando anche questa settimana.
In attesa che riprende la programmazione della rubrica: “L’angolo del disegno” ecco che continuo a cimentarmi su fan art più o meno probabili. Non l’avrei mai detto ma non è facile trovare ogni settimana un tema, per cui se avete suggerimenti, saranno ben accetti ❤

Il tema di questa settimana è ispirato nuovamente a un film cult, un titolo di tantissimi anni fa ma che rivedo sempre con piacere e mi piace sempre come la prima volta:
“Pretty Woman”.

La pellicola è del 1990 e vede come protagonisti dei giovanissimi Richard Gere e Julia Roberts per la regia di Garry Marshall.
Se vi piacciono i film romantici e non l’avete ancora visto…fatelo, perché è fantastico, superlativo!!

Progetto senza titolo

 

Ho preferito farli nella posa famosa della locandina del film cambiando qualcosina 😉
Alla prossima settimana per l’angolo della fan art e, se avete temi da suggerirmi, vi prego di scriverli nei commenti.

Peace ❤

Shio ❤

Saki Hiwatari

Buon pranzo amici!
Oggi vi parlo di un autrice a me cara e di cui, purtroppo, si sa poco e nulla ma chissà, magari un giorno riuscirò a trovare notizie più dettagliate ed allora potrò completare questa mini biografia. Lei è Saki Hiwatari ed è una delle autriil mondo di shiorenci che mi ha fatto innamorare del mondo degli anime e manga!
Come detto su, della sensei Hiwatari si sa davvero poco e nulla. E’ nata il 5 luglio del 1961 (dove è un mistero) ed ha pubblicato la sua opera di esordio nel 1982 il cui titolo era “Mahōtsukai wa Shitteiru” che è sconosciuto qui da noi. Dal 1982 ad oggi, ha pubblicato diverse serie, ma qui in Italia sono arrivate ne sono arrivate solo una piccolissima parte e, tra queste, la sua opera di maggior successo da cui fu tratta anche una serie di OAV ed un film cinematografico, sto parlando di “Proteggi la mia Terra” (titolo originale: Boku no Chikyu o Mamotte).
Continua a leggere