Pensieri

Ciao e buona domenica a tutti.

☀️ Ultimamente, noto con molto dispiacere che i leoni da tastiera sono un fenomeno sempre più diffuso.
In questi ultimi mesi ho visto di molti miei colleghi blogger presi di mira con i loro lavori e io stessa ho ricevuto recensioni o valutazioni poco carine, ora, non voglio polemizzare o mettere in discussione i gusti altrui perché, come dico sempre, i gusti sono gusti e si rispettano in quanto tali, ma vorrei solo esprimere un pensiero che ho già condiviso sia su facebook nella pagina autore dedicata ad Anna Esse, sia su Instagram:

☀️ Dietro ogni libro che sfogliate, c’è impegno, forza e costanza.

☀️ Nessuno scrive tanto per scrivere anche perché, se fosse così facile, il mondo sarebbe pieno di scrittori e, credetemi, non è così. Io non mi definisco tale, sono ancora nuova nell’ambiente, il mio stile potrebbe essere discutibile o acerbo, ma la serietà, il tempo e l’impegno messo in ogni singola parola, paragrafo, capitolo, storia è autentico.

☀️ Non dite mai di un libro: “è una merda”.

☀️ Non dite mai a un autore: “fai schifo”.

☀️Dietro un libro, c’è un essere umano con dei sentimenti e ci sono modi molto più educati di esprimere il proprio disappunto, tuttavia, non siamo tutti scrittori e ognuno si esprime come meglio riesce ma, l’educazione, la sensibilità e il rispetto sono qualità che non tutti hanno e che non si posso acquisire da un manuale, sono insiti in noi, quindi… quando vi trovate davanti a un opera nata dalla mente di un’altra persona, a prescindere da cosa essa sia, prima di decretare a voce altra: “che merda!”, conta fino a dieci.

☀️ Nessuno ti dice che devi per forza amarla, ma sii gentile.

☀️ Non costa nulla, ma arricchisce l’anima.

E, con questo, spero di aver detto tutto: chiudo.

Love & Peace.

Anna “Shio” Esse.

Pensieri da scrittore #7

Leggere è vivere la vita di qualcun’altro. Essere spettatori silenziosi e attenti nell’assistere, passo dopo passo, l’avventura che viene narrata. Come in bilico su un’altalena fatta di emozioni, sospesa su un mondo tutto da scoprire, immergendoci in un’esistenza fatta di amore, odio, passione. Ridiamo e ci arrabbiamo, ma non puoi smettere, perché leggere è vita, scoperta, rinascita.

(Anna Esse)

San Valentino

Ormai sono nove anni che non ho più nessuno d’amare nella mia vita, ma poi che significa amare? Bella domanda direte, vero?
C’è stato un tempo in cui ero convinta di aver capito cosa significasse per poi scoprire di aver creduto per anni a un’utopia. A un’idea sbagliata che avevo dato all’amore.
San Valentino è considerata la festa degli innamorati, ma è anche la festività di chi si vuole bene…
Io amo…
Io voglio bene…
Io desidero il bene del prossimo…
Questo non fa di me una persona degna di festeggiare questa ricorrenza?
Sinceramente quest’anno più che mai, non ho proprio niente da festeggiare, ma voglio comunque dirvi come la penso…
San Valentino è la festa dell’amore….
Per cui non importa che siate un lui e una lei, se siete due lui o due lei.
Non importa se siete un genitore, dei figli, dei nonni…
Non importa chi siate…
Perché se provato un sentimento di affetto per qualcuno, esso fa di voi una persona da festeggiare in questo giorno speciale si, ma non solo oggi.
Non si dimostra amore al prossimo perché lo dice una data sul calendario.
L’amore è in ogni istante della nostra vita, ogni giorno, ogni attimo…
L’amore non è solo una rosa e dei cioccolatini il 14 febbraio…
L’amore è un bacio rubato, un abbraccio, una mano stretta nella tua….
L’amore è nel bacio di una madre, negli occhi di un bambino, nel sorriso di una persona a noi cara…
Non bisogna dare un limite all’amore e rinchiuderlo in un’unica giornata…
Se si vuole bene a qualcuno…questo è già amore.
Non importa se succede oggi o domani…
Amare, in tutte le sue forme, è gioia…
E’ gratitudine…
Vita.

[Shio].

Amore o Odio?

Io non capisco
e più ci penso
più non mi do pace…
Si può davvero perdonare?
Si può davvero andare avanti nella vita come se nulla fosse successo?
Esistono davvero persone così pure o sciocche da essere tali?
Perdonare è un dono che non è per tutti, lo so.

Odiare è male.
Amare è bene.
Ma Odio e Amore non sono forse le due facciate della stessa moneta?

Si ama odiando…
Si soffre amando…
ma entrambi sono così intensi…

Alla fine rimane un’unica certezza:
siamo vivi perché amiamo,
siamo vivi perché odiamo,
siamo vivi perché perdoniamo.

Io ho fiducia in te amore mio.

Ho fiducia che tu farai la cosa giusta.
E, se dovessi di nuovo cadere, io sarò li a tenderti la mano ancora una volta.
Amando la splendida persona che sei…
Odiando il tuo sciocco ottimismo…
Lottando i tuoi spettri persecutori…
Affinché potremo godere di una nuova alba e di un nuovo giorno.

Insieme.

[original Shio]