Lucca comics sulla RAI

Se avessi letto questo titolo anche solo 10/15 anni fa, avrei pensato a uno scherzo e una parte di me ancora crede che lo sia, ma del destino o forse sarebbe più corretto dire del dio denaro…
Senza offesa, ma io appartengo alla prima generazione di fan dell’animazione nipponica, quella che veniva derisa, classificata come ritardata, presa in giro dai propri coetanei, vista di malo modo se non leggeva “roba per adulti”.
Io appartengo alla generazione che si è sentita dire dagli psicologi di turno le cose più impensabili:
Sei violento? E’ perché leggi/guardi I cavalieri dello zodiaco (Saint Seiya) .
Sei un criminale che butta sassi dai cavalcavia? E’ perché leggi/guardi Hokuto no Ken (Ken il guerriero).
Sei gay? E’ perché leggi/guardi Sailor Moon.
Sei lesbica? Leggere perché si è gay.
Insomma, qualsiasi fosse il “problema” se così lo vogliamo definire, la risposta era sempre la stessa, poi… hanno capito il potenziale del marketing che c’è dietro ai manga e BOOM! Siamo passati da emarginati/rifiuti della società e vip, a persone che fanno notizia sulla rete nazionale.
Per carità, sono felice per gli addetti ai lavori e gli appassionati, ma mi sento leggermente presa in giro.
Ho vissuto malissimo la mia passione per anni, poi qualcuno scopre l’acqua calda e improvvisamente gli “appestati”, rimangono tali, ma di classe, perché portano ascolti e di conseguenza soldi…

Che tristezza…

Peace.

Buona domenica e buon Lucca comics a chi è lì. ♥

Pubblicità