La forma della fatica.

Avrei voluto postarla oggi, ma è stata una giornata lunghissima e solo adesso sono riuscita a fermarmi un secondo dopo un bel tour ospedaliero, un salto al centro commerciale e poi al lavoro.

In questi mesi di editing e correzioni, la mia amica ha stampato il nuovo romanzo a cui sto lavorando da più di un anno ormai quasi ininterrottamente. Non vi nascondo che in queste ultime settimane ero molto giù, perché ho tanta paura per questa storia e per come sarà accolta dai lettori e la mia amica, ieri, mi ha inviato questa foto con queste parole: “guarda cosa sei stata in grado di fare partendo da zero. Non possiamo sapere se andrà bene o male, ma devi essere orgogliosa di quello che hai creato con le tue sole forze”.

Non vi nego che queste parole mi hanno commossa…e non smetterò mai di ringraziarla per tutto il sostegno che mi ha fornito in questo lungo percorso che prevede ancora un test finale: la prima lettura esterna che sarà affidata come sempre alla mia adorata nipote.

Ci siamo quasi, manca davvero pochissimo…

Non vedo l’ora di darvi una data. ❤️

Buona serata.

Anna Esse