Pensieri da scrittore #8: Puff, Puff, è tardi, è tardi!

A volte mi sembra di non avere mai abbastanza tempo…
Avete presente il Bianconiglio della storia di Alice nel paese delle meraviglie che andava sempre di fretta?
Ecco, a volte, mi sento come lui, sempre affannata a correre dietro a del tempo solo per me, che non c’è mai, tuttavia, devo ammettere che in questi giorni di festa tra Natale e Capodanno, complice anche il vaccino, ho avuto modo di fare il minimo indispensabile e, non avendo le forze di stare al pc, ho passato gran parte del tempo a letto rispolverando una vecchia amica, la PlayStation! Quanti pomeriggi ho passato immersa nei mondi fantastici dei videogiochi….ma, adesso, anche loro sono stati messi un po’ in disparte per la scrittura: i manga, i videogiochi, i miei amati DVD e serie TV, tutto è stato messo da parte per permettermi di dare il 100% alla scrittura, alla realizzazione di storie e sogni. Se si vuole fare qualcosa per bene, bisogna sacrificarsi in primis e lo sto facendo, perché credo in questo sogno fatto di carta, inchiostro e schermi digitali.
Credo che l’impegno paga e io ne sono una testimonianza diretta, visto che il mio modesto lavoro mi sta dando, nel suo piccolo, tante soddisfazioni. Amo raccontare storie, l’ho sempre fatto fin dalle elementari. Amo inventare mondi, personaggi e relazioni… Amo sognare con loro e le emozioni che mi lasciano addosso quando ho terminato la stesura ma… Sono un anonimo Bianconiglio sempre di corsa, non faccio miracoli, provo solo a regalare sogni a chi ancora crede nelle storie, a chi ha il coraggio di credere in me. E allora: “puff, puff, è tardi, è tardi” e che l’ispirazione sia con me! 😉

E voi?
Partendo dal presupposto che non è umanamente giusto, ma…
Quanto siete disposti a sacrificare per qualcosa in cui credete?

Attendo i vostri commenti. 😊

Buona giornata. ♥

Anna (Shio) Esse