Michael Sheen: quando si dice “an actor chameleon”.

Ciao a tutti amici!
Dopo lo scambio di battute tra me e la Raffa, del blog “Non solo cinema“, avvenuto un po’ di tempo fa, mi è venuta una gran voglia di farvi conoscere meglio il lato camaleontico di un attore che amo follemente e di cui non ne ho mai abbastanza.
Come tutti sappiamo, ci sono poche certezze nella vita ma, una di queste, è sicuramente che Michael Sheen è un attore camaleontico!
Durante la sua carriera che ha toccato tutti e tre i punti cardini di un attore: teatro, cinema e televisione, quest’uomo ha saputo trasformarsi e reinventarsi con maestria. Certo, il viso è sempre quello, la qualità della recitazione è in continua crescita e, alcuni personaggi sembreranno più simili di altri visti da fuori, ma vi assicuro che ogni personaggio da lui interpretato è particolare e unico.
Ecco a voi le trasformazioni di questo grande attore attraverso le sue interpretazioni cinematografiche e televisive durante gli anni, osservata bene e poi giudicate voi stessi. 😉

*1993*
Gallowglass, serie tv della BBC in 3 puntate dove interpreta un giovane con turbe mentali, succube del suo salvatore. La serie è tratta dall’omonimo romanzo di Ruth Rendell. (inedito in Italia)

* 1995 *
Prima apparizione cinematografica di Michael nel film di Oliver Parker:
Othello accanto a Kenneth Branagh e Laurence Fishburne.

*1996 * 
Mary Reilly, di Stephen Frears al fianco di Julia Roberts e John Malkovich.

*1997*
Wilde di Brian Gilbert, al fianco di Stephen Fry e Jude Law.
(Potete leggere la mia recensione cliccando sulla scritta “QUI“)

1993/1997

*2002*
-Le quattro piume film di  Shekhar Kapur con Heath Ledger e Kate Hudson. (Potete leggere la mia recensione cliccando su “QUI“)

Heartlands di Damien O’Donnell. Tra i suoi interpreti: Jim Carter e Mark Addy. (inedito in Italia)

2002

*2003*
Bright young things regia di Stephen Fry.
Nel cast anche David Tennant (con cui non si sono neanche incontrati durante le riprese, perché non avevano scene in comune), James McAvoy, Dan Aykroyd e Peter O’Toole. (inedito in Italia)

The Deal regia di Stephen Frears (è la prima apparizione di Michael nei panni di Tony Blair – inedito in Italia).

Timeline – Ai confini del tempo regia di Richard Donner con Gerald Butler.

Underworld regia di  Len Wiseman con la compagna dell’epoca: Kate Beckinsale.

2003

*2004*
Dirty Filthy Love di Adrian Shergold con Shirley Henderson, dove interpreta Mark un uomo affetto da un disturbo ossessivo-compulsivo e dalla sindrome di Tourette. (inedito in Italia)

Laws of Attraction di Peter Howiit con Pierce Brosnan e Julianne Moore .

2004


*2005*
Le crociate – Kingdom of heaven di Ridley Scott con (tra i tanti) Orlando Bloom.

The League of Gentlemen’s Apocalypse (serie televisiva britannica – inedito in Italia)

2005

32 pensieri su “Michael Sheen: quando si dice “an actor chameleon”.

      • L’ho cercato subito per capire chi interpretava e in effetti non ci avevo fatto caso. Incredibile. Ma anche con Twilight ho scoperto che ci recitano un sacco di attori che poi sono diventati famosi per altro ma me li ero completamente dimenticati 🙈

        Piace a 1 persona

      • hahahaha, capita.
        Nel caso di Twilight sono abbastanza vecchiotta per dire che io li ho conosciuti lì e dopo sono diventati famosi e non viceversa.
        Sì, Sheen è un Robert favoloso, ma come ho detto, è un attore camaleontico e fai fatica a riconoscerlo nelle sue varie interpretazioni. 😉

        Piace a 1 persona

    • Ovviamente i suoi lavori teatrali sono stati quasi esclusivamente in Inghilterra a parte Frost/Nixon che arrivò a Broadway al tempo.
      Sì, Sheen ha fatto davvero tanto, a volte solo un’apparizione fugace, altre volte era protagonista, ma ha partecipato a tantissime pellicole. ❤

      Piace a 1 persona

      • Effettivamente sì, ma sono una meglio dell’altra. 🙂
        So che hai detto che i film ora non ti interessano più, ma se ti capita, prova a guardarne qualcuno, sono certa che la sua interpretazione non deluderà.

        Piace a 1 persona

      • aaaaaaaaah, scusa, sì effettivamente ho capito male io, scusami.
        L’unica opportunità che uno poteva avere di vederlo a teatro, ovviamente, era vivere a Londra. C’è stato lo spettacolo in streaming di questa primavera: molto bello, ma triste perché erano solo i 3 attori sul palco in un teatro completamente vuoto. 😦
        Allora, io ti dico dove a me è piaciuto particolarmente tra i film arrivati in Italia:
        Frost/Nixon, Wilde, Le quattro piume (Trench è meraviglioso ❤ ) Underworld (in Rise of Lycan è il protagonista, quindi ci sono più scene sue, ma è piacevole anche nel primo Underworld), Law of attraction, Il maledetto United, Unthinkable (dove è spaventoso)…ops, li sto praticamente dicendo tutti x°D
        In Tron Legacy, come Castor, vale l'intero film, ma la sua parte è breve, esattamente come in Midnight in Paris o in Animali notturni che appare per mezzo secondo.
        Ok, ti chiedo scusa, sono troppo entusiasta per essere obbiettiva forse… cmq merita in tutte le sue pellicole, ecco. ❤
        Scusa… T^T

        Piace a 1 persona

      • Oh caspita … sai che mi hai inquadrata alla grande?! Non so nemmeno dire poi, perché in altri casi è capitato che vedessi, ma in generale, per il mio stato d’animo, ho piuttosto la tendenza a rifuggire le scene violente perché purtroppo mi accompagnano per lungo tempo …

        Piace a 1 persona

      • Prova a leggere la mia recensione, così ti fai un’idea di cosa aspettarti. 😉 ❤️
        Nella recensione dissi che non l’avrei più rivisto ma poi, col tempo l’ho fatto perché volevo capire e carpire cose che magari a una prima visione mi erano sfuggite. E’ sicuramente un ottimo, fantastico titolo, ma è da guardare con cautela, mettiamola così.
        Magari potresti iniziare con titoli come The Queen, Frost/Nixon, Il maledetto United (che nonostante sia sul calcio, non è affatto pesante nel caso non ami questo sport)… oppure una serie breve come quella di Good Omens che è adorabile o, ancora Law of attraction dove il personaggio di Thorne Jamison è meraviglioso. ❤
        Fami sapere se poi riuscirai a guardare qualcosa, mi faresti felice. ^_^

        Piace a 1 persona

      • Ho letto, e assolutamente leggo il tuo consiglio e ritorno su questa lista. Di questi ho visto Laws of Attraction e devo dire che la versione rockstar ovviamente mi è piaciuta mucho!
        Senz’altro farà piacere anche a me aggiornarti anche sugli altri, solo calcola che i miei tempi sono biblici o giù di lì ….

        Piace a 1 persona

  1. L’unico motivo per cui ho guardato Twilight e Tron era Michael Sheen… Tron e’ un film senza un vero finale e con una trama decisamente improbabile, ma un Michael Sheen ed una colonna sonora ( dei Daft Punk) formidabili. Ed e’ vero che in Italia e’ arrivato troppo poco dei sui film ,mannaggia…😬

    Piace a 1 persona

    • I Daft Punk ❤️
      Li amavo e in Tron sono stati fantastici, come sempre, peccato che si siano sciolti. 😣
      Se ti capita, guarda anche i film dove ha un ruolo più “umano”, la sua recitazione, ti entrerà nel cuore. ❤️

      Piace a 1 persona

  2. Pingback: Masters of sex | il mondo di shioren

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...