AAA. Consigli cercasi

Fare la cosa giusta, non è mai facile. Quello che ormai mi tormenta di mesi, non è qualcosa che può nuocere al prossimo ma, al massimo a me stessa.

Dopo la conclusione de “L’Altra Me“, misi subito in cantiere un racconto fantasy ma, man mano che cominciavo a ricevere commenti e critiche (più o meno costruttive) sul mio romance, nacque in me il desiderio di metterne al mondo un altro, un po’ per senso del dovere, un po’ per riscattarmi agli occhi di chi aveva considerato “L’Altra Me” un romance poco romance.
Dato che sono bravissima a complicarmi la vita, in questo nuovo romance, ho voluto narrare una storia d’amore omosessuale e qui, ho scoperto due cose fondamentali:
1- non so scrivere un romance degno di questo nome!
Ci sono autrici che scrivono cose mielose al secondo. Litri e litri di glucosio liquido che farebbe venire la carie persino ai denti finti esposti in uno studio odontoiatrico e…
2- sono il genio delle complicazioni!

Pubblicità