La sincerità, non è di questo mondo!

Ciao a tutti, come state?
Qui domenica all’insegna della scrittura.
Il mio nuovo romanzo è in lavorazione e attualmente sono a pag. 92; ma non è di questo che volevo parlarvi.
Non so se sta capitando anche a voi, se vi state guardando intorno tra i vari social e gruppi privati di quest’ultimi…, ebbene io sto notando tanto sano disagio. Le persone sono molto più nervose e aggressive del solito. Ora, tolti i soliti “troll” che vivono nel dar fastidio e aizzare le folle in quegli ambienti, ma la cattiveria… il “non la pensi come me, allora crepa”, che si respira in alcuni ambienti, mi ha destabilizzata.
Ho assistito a vere scene di linciaggio mediatico in alcuni gruppi di lettura, per non parlare dell’arroganza con cui alcune persone si sono espresse anche nei mie confronti, solo perché non ho urlato al capolavoro giovando al remake di Final Fantasy 7.
Sono scioccata da tanta barbarica violenza linguistica al punto che ormai evito persino di commentare e, se un argomento mi sembra “pericoloso”, vado oltre.
A voi è mai capitato?

Shio