Oltre…

Forse è un po’ brutto da dire ma finalmente questo lungo ponte di Ognissanti sta volgendo al termine! Si stanno chiudendo questi giorni dove molti di noi sono stati a casa da lavoro (io no 😅), dove si è assistito al pellegrinaggio in massa verso i cimiteri, dove i fiorai hanno fatto festa, ma non solo…

Questo, negli ultimi anni è diventato il “periodo della commemorazione e delle polemiche”… ormai tutto è polemica e persino i morti non sono esclusi da essa.

Se si guarda i Tg, a parte i resoconti di guerra e la cronaca che sono sempre una stilettata al cuore; in questo ponte di Ognissanti si parla di tre cose fondamentali: cimiteri, Halloween e Lucca comics and games… Ora, tralasciamo i nostri cari che sono passati a miglior vita…, ma la gente e ci metto in mezzo anche il Vaticano, che problemi hanno?

In questi due giorni ho assistito a una vera guerra tra cattolici e pro- Halloween ma, perché??? Con tutti i problemi, complotti e scandali che ci sono in Vaticano…con tutte le disgrazie e i problemi nel mondo… con la Terra che sta andando a pototo… con… metteteci tutto quello che volete… ma davvero la gente impugna i forconi per una festa pagana che non fa male a nessuno? Ma la caccia alle streghe, non era finita da un pezzo???

Si può disprezzare qualcuno solo perché festeggia Halloween?

Io davvero, sono sempre più allibita nel leggere certi post sui social e, ancor di più, quando li leggo da persone che si considerano scrittrici, che hanno superato di 50 e, di conseguenza si presume siano mentalmente maturi oltre che fisicamente… ecco cos’ha scritto questa matura donnina di mezz’età: “Ognissanti era una palla stratosferica poi, per fortuna abbiamo riscoperto Halloween“…

Ma anche no, grazie!

Ma stiamo scherzando?

“Riscoperto” Halloween?

Noi italiani non “riscopriamo” nulla!! Siamo semplicemente un popolo spesso caprone che copia e adotta feste da altri popoli per una questione di trasgressione e commercio! Dove c’è da tirar su qualche soldo, c’è un italiano! Ovvio che non siamo tutti uguali e, queste mie parole sono forse ingiuste per molti… togliamo il forse và. Ma a leggere queste cose mi sale il nervoso. Io ricordo i racconti di mia madre a proposito della festa dei Ognissanti, del fatto che i suoi genitori e i suoi nonni non mangiassero carne quel venerdì (certamente neanche in altri giorni visto che un tempo la carne era un lusso…tutto era un lusso), di come una volta gli anziani lasciassero la tavola apparecchiata affinché i propri defunti, andando loro in visita, potessero rifocillarsi. Sono tutte cose che risalgono alla memoria dei nostri nonni e dei loro; sono la nostra storia, la nostra tradizione e vedere calpestare queste cose da certa gente ignorante che usa il disprezzo per enfatizzare ciò che ama…mi fa davvero schifo.

Purtroppo questa donna è solita ad atteggiamenti simili e mi sono già scontrata in più occasioni con lei ma, sarà che per me quest’anno Ognissanti è diverso. Sarà che mia mamma è morta da meno di un anno, ma no… io con certa gente ignorante non ci sto!!

Detto questo, io non ho nulla contro Halloween e chi lo festeggia, anzi. La trovo una festa molto carina che però, qui in Italia è poco applicabile perché i bambini non sono portati per il quartiere a fare “Dolcetto o Scherzetto” come succede oltre oceano; vengono semplicemente mascherati ed esposti come piccoli trofei sui social o tra parenti. Non c’è tradizione, ma solo esibizionismo… ma alla fine, cosa mai vogliamo aspettarci da una società che vive sempre più per apparire e non per “essere”?

L’individualità è diventata più rara di un diamante. Avere delle idee, un lusso. Meglio nascondersi dietro uno schermo, sputare in faccia alla nostra cultura e vivere per un pugno di like…

Che tristezza…

E vi evito il pippone sul Lucca comics, tanto, chi mi conosce e mi segue da qualche anno sa esattamente come la penso. 😉

Buona domenica

Shio 😘

10 pensieri su “Oltre…

  1. Sfondi un portone aperto, a prescindere dal credo o non credo qui si tratta di voler fare polemica per forza. Halloween é una festa che a me piace, e vedo i bambini tutti in gruppo divertirsi, ricevere qualche caramella, è forse un crimine? Come se anche le feste religiose non fossero un’occasione di consumo, vogliamo parlare del natale per come viene vissuto oggi? O vogliamo parlare del commercio di oggetti sacri? Detto ciò mi taccio perché non voglio urtare la sensibilità altrui

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...