Piccola vacanza…

Ciao a tutti amici, scusatemi se ho risposto in ritardissimo ai vostri commenti sul blog, ma ero fuori città questo weekend per passare del tempo con una persona adorabile, dolcissima e di un’ospitalità straordinaria, ma la cosa che più vi sorprenderà è che anche voi conoscete questa persona, perché si tratta della bravissima e talentuosa Laura Rocca del blog Racconti del passato.
E queste sono le pochissime foto che ho fatto all’unica cosa che, abitando a Torino, non posso vedere mai: il mare! ❤

30 Day writing Challenge #14

Buona domenica a tutti amici!
Come va? Spero tutto bene 😀

Day #14: Parla del tuo film preferito, che non ti stancheresti mai di vedere.

ghirigori

Solo uno? E’ troppo restrittivo e devo fare davvero uno sforzo disumano per sceglierlo tra i tanti. Vediamo… chiudo gli occhi e penso al primo titolo che mi viene in mente e, the winner is: “L’Attimo fuggente”.

il mondo di shioren
E’ uno di quei film che ti entrano nel cuore, che ti fanno sorridere, sognare e che ti colpiscono con una violenza così assurda da fare male persino fisicamente.
Ogni volta che lo danno in tv lo vedo, ogni volta che posso, mi riguardo il dvd e non mi basta mai e, tutte le volte, rido negli stessi punti, mi emozioni per le stesse scene e piango come una pazza alla fine accompagnata da mille brividi che mi fanno accapponare tutte le volte la pelle: “Capitano mio capitano!” mi basta solo pensare queste parole per provare emozioni uniche e un brivido lungo tutto la schiena.


Senza contare l’interpretazione del bravo e compianto Robin Williams… un uomo che non riesco a dimenticare per la sua grande forse, per la sua eterna malinconia. Un uomo che ha donato tante risate al mondo intero, ma che nessuno si è reso davvero conto dell’incubo e dell’inferno che viveva dentro di se.
Da quando se n’è andato, ho smesso di vedere i suoi film, perché vederlo mi fa ancora soffrire e difatti, oggi è la prima volta che rivedo qualcosa di suo. E’ stato unico come la sua più sentita e fantastica interpretazione.  ❤

ghirigori