Zetman

In un mondo che a prima vista può sembrare il più normale possibile, una società tranquilla popolata da persone che tutti i giorni si alzano, lavorano, studiano e si amano…una società contemporanea che nasconde un mostruoso segreto che solo pochi conoscono: mostri, lotte, sangue, crudeltà questa è l’altra facciata della medaglia chiamata “Zetman” di Masakazu Katsura.

il mondo di shioren

Zetman è un manga fantascientifico pubblicato in patria sulla rivista Weekly Young Jump, famosa per aver dato i natali a serie come “Elfen Lied”, “Gantz”, “Tokyo Ghoul” e tante altre ancora. Il pubblico a cui si riferisce questo manga è prettamente quello “seinen” cioè un pubblico maschile con età compresa dalla maggiore età in su. Questo non significa che un adolescente non possa leggerlo o che sia vietato ad una femmina, ma si pensa semplicemente che vista la storia e le tematiche affrontate in essa, non sia “statisticamente” adatto ad un pubblico di età inferiore e femminile.

La Trama:

il mondo di shioren
L’Amagi corporation è una delle aziende più importanti della nazione ma essa, però, ha due facciate: una prima di spicco su tutto il mercato mondiale ed una seconda più di nicchia, nata nell’ombra di un laboratorio dove venivano creati mostri nati con l’unico scopo di partecipare a sanguinosi combattimenti tra i proprio simili per compiacere e far divertire i ricchi scommettitori che, avidi di forti emozioni, non si facevano sfuggire neanche una di quelle violente lotte clandestine.
I Player, così venivano chiamate queste sfortunate creature, non avevano altra scelta che combattere contro i propri simili e sperare di sopravvivere per l’incontro successivo, ma un giorno scoppia una rivolta nel laboratorio che porta alla morte di tutte le persone il mondo di shiorenpresenti sul posto ed all’evasione dei Player che riescono tranquillamente a mimetizzarsi tra le persone normali.
Il primo presidente dell’Amagi Corporation, inizia una caccia disperata per cercare di rintracciare ed uccidere tutti i Player evasi, ma non è cosa facile essendo che quest’ultimi sono dovevi di una forza spaventosa e di poteri mutanti in grado di uccidere anche a distanza.

In un altro laboratorio segreto uno scienziato di nome Kanzaki riesce a creare Z.E.T. l’essere perfetto in grado di uccidere i player, ma quando il laboratorio viene attaccato dagli “Evol” (dei Player più evoluti) decide di scappare portanto con se ZET di cui si perdono di entrambi le tracce.
Passa qualche anno ed i nipotini del vecchio direttore Amagi: Konoha e Koga s’imbattono in un loro coetaneo di nome Jin, esso è un senzatetto e vive da solo col nonno in un accampamento dove la madre dei due bambini va spesso a distribuire cibo caldo e bevande. I tre diventano amici, Jin è fisicamente molto forte e trasmette tutto quel senso di libertà che a Konoha e Koga manca. Koga poi, sogna da sempre di diventare un supereroi e di combattere il male in ogni sua forma e per questo, spesso e volentieri i tre bambini si ritrovano coinvolti in piccoli casi da risolvere.

***

il mondo di shioren

***

Impressioni personali:

Dalla cura e dall’attenzione che ho messo nel scrivere la trama, dovreste già aver intuito che sono molto affezionata a Zetman, si perché in questa storia vedo la realizzazione del sogno del suo autore. Detta così non so quanto riuscirete a capire, quindi cercherò di essere più chiara e d’incominciare da principio… il mondo di shioren
Il progetto Zetman esiste già da anni, Katsura pubblicò nel 1994 un volume auto conclusivo dal titolo “Zetman” in esso vi era un episodio pilota che aveva come protagonista il primo prototipo di Zet più altre storie brevi e già allora questo personaggio dall’aspetto diabolico, ma dal cuore puro mi piacque subito. Passarono gli anni, Katsura era ancora “acerbo” nel suo tratto, era agli inizi della carriera e non era ancora pronto a questo genere di storia, soprattutto perché prima di Zet, lui si era cimentato soprattutto in storie shoujo e qualche shonen, ma nulla per un pubblico adulto, così la cosa venne messa da parte. Passano gli anni, lui diventa un mangaka sempre più completo ed affermato e nelle sue opere appare spesso e volentieri dei riferimenti al famoso personaggio della DC comics Batman, personaggio che Katsura ha sempre dichiarato di amare. In una sua vecchia intervista, aveva dichiarato che gli sarebbe piaciuto fare un manga a lui dedicato, ma in quegli anni il mondo di shioren non gli sarebbe stato possibile fare nulla del genere proprio perché le sue opere abituali erano destinate ad un’altro tipo di target. Leggere quell’intervista mi fece capire quanto lui ci tenesse, senza contare che i suoi omaggi all’uomo pipistrello erano sempre molto carini e mi trasmettevano tenerezza. Insomma, forse sono pazza io, ma quando finalmente ho visto che è riuscito a disegnare una storia di supereroi, dove ha potuto dare una forma, un passato ed un futuro al personaggio di Zetman, mi sono emozionata. Lo stesso Katsura ha dichiarato che i caratteri di Jin e Koga sono stati creati tenendo conto della doppia personalità di Bruce Wayne e di conseguenza di Batman. Zetman è un sogno che si avvera e con esso, il suo successo e la felicità del sensei Katsura diventa la mia. Adoro molto quest’uomo per tutte le emozioni che mi ha donato in questi anni.
Il tratto di Zetman è molto adulto, molto dark e le scene di violenza sono davvero tante, per non parlare di quelle a tema sessuale, si perché non sembra avere freni inibitori il sensei in questa opera e da sfogo ad ogni suo istinto per cui, se non amate questo genere, evitate di leggerlo, ma sono sicurissima che se proverete a sfogliarlo, non potrete più fare a meno di leggerlo
Ho imparato ad amarlo grazie a Video girl Ai, ho avuto conferma del suo talento grazie a I”S e mi ha completamente spiazzata con Zetman regalandomi emozioni forti e contrastanti.
Da questo manga è stato tratto anche un anime di 13 episodi, inedito in Italia ma che potete trovare subbato sul web.
Vi lascio che per questa volta mi sono dilungata anche troppo, ma ricordare: Leggere è sempre bello, ma leggere manga è anche meglio 😉 ihihihih

Alla prissima 😀
Shio ❤

Annunci

6 pensieri su “Zetman

  1. Zetman è indiscutibilmente epico, confesso però che, dopo aver letto l’ultimo numero, mi aspettavo qualcos’altro, diciamo una conclusione vera e propria.
    Certo, il finale è interessante e in linea con tutta l’opera, però mi ha lasciato un po’ con l’amaro in bocca

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...