Un pensiero…una speranza

E’ da qualche giorno che sulla rete rimbalza la notizia del peggioramento dello stato di saluto del mangaka Izumi Matsumoto (pseudonimo di Kazuya Terashima nato a Takaoka, nella regione del Chūbu il 13 ottobre 1958) , noto al pubblico italiil mondo di shiorenano per aver disegnato le avventure di “E’ quasi magia Johnny” il cui titolo originale è “Kimagure Orange Road”, una serie che negli anni 80 arrivò da noi sia sotto forma di cartone animato (anime) sia come manga grazie alla casa editrice Star comics e, successivamente, dalla J-pop.

Purtroppo il sensei soffre da diversi anni di una malattia chiamata Ipovolemia del liquido cefalorachidiano che in pratica consiste nella mancanza di fluido corporeo che si trova nel sistema nervoso centrale, questa malattia attualmente in aggravamento ormai lo porta ad avere diverse convulsioni al giorno ed anni fa lo aveva costretto a letto diversi mesi, costringendolo a prendersi una lunghissima pausa dal lavoro. il mondo di shioren
Diagnosticatagli nel 2005, il sensei Matsumoto fu colto da malore già nel 1999, ora sembrava aver ripreso la sua vita ed il lavoro che tanto ama, aveva iniziato una nuova collaborazione con l’America per un progetto che riguardava il suo manga più famoso: Orange Road appunto, ma una ricaduta dovuta ad un incidente (passatemi il termine) stupido, si perché non ci si può ridurre in fin di vita perché un tizio sta perdendo il treno della metro e per questo corre come un forsennato travolgendolo e facendogli sbattere la testa… sinceramente questa cosa mi ha fatto tantissima rabbia. Non sono mai stata una fan sfegatata di Orange Road, anche se da piccola adoravo “E’ quasi magia Johnny”, crescendo scoprii che in realtà quel cartone fu stravolto dalla censura rendendolo un prodotto completamente diverso dall’originale…ma rischiare la vita per una cosa del genere fa davvero male.
Non posso non essere col cuore e con la mente accanto a lui ed alla sua famiglia e sperare che avvenga qualche miracolo, per quest’uomo che ha già sofferto tanto nella vita e che merita un minimo di serenità.

Fonte: Digital Manga

Mitsuru Adachi

Quando nel mondo dei manga si parla di manga sportivi o manga sul Baseball al 99% viene in mente lui: Mitsuru Adachi!il mondo di shioren
Il sensei Adachi nasce a Isesaki nella prefettura di Gunma (regione del Kantō) il 9 febbraio 1951, ha un fratello maggiore di nome Tsutomu e come lui, adora che il suo cognome sia scritto in alfabeto hiragana piuttosto che in kanji.

Non ci sono grandi notizie per quanto riguarda la sua vita privata. Ha studiato e si è diplomato presto l’istituto commerciale Maebashi della Prefettura di Gunma, a 19 anni ha pubblicato su Deluxe Shōnen Sunday il suo primo manga basato su un manga originariamente creato da Satoru Ozawa.
Le storie del sensei Adachi sono rivolte sia ad un pubblico maschile sia femminile, è uno dei pochi mangaka a potersi vantare di scrivere storie sia shōnen manga che di shōjo manga e riscuotendo in entrambi i casi un enorme successo.

Continua a leggere