La torre fantasma

Tratto dal romanzo del giornalista Ruiko Kuroiwa (vero nome Kuroiwa Shùroku) “La torre fantasma” è un manga ambientato nel Giappone del dopoguerra, più precisamente a Kobe nel 1954, il tutto magistralmente disegnato dalla talentuosa mano di Taro Nogizaka.
il mondo di shioren recensioni

Nel 1952 la città di Kobe viene sconvolta da un’efferrato omicidio in cui unail mondo di shioren recensioni anziana donna muore per mano della figlia che, dopo averla legata alle lancette del grande orologio della torre, azionò i complessi ingranaggi affinché le lancette col loro movimento spezzassero letteralmente a metà il corpo della vittima costringendolo ad assumere una postura non consona e snaturata.

Da quella terribile notte, nessuno è mai stato in grado di rimettere in funzione l’orologio della torre eccetto Tetsuo, un misterioso ragazzo di bell’aspetto a cui non mancano i soldi che il nostro protagonista squattrinato: Taichi Amano incontrerà casualmente. Una mattina mentre è intento a trovare un modo per racimolare i soldi per pagare l’affitto, Taichi s’imbatte in una coppia di suoi ex compagni di scuola che gli annunciano la loro intenzione di sposarsi. A quella notizia, il nostro protagonista è colto da un motto d’inferiorità ed inizia a straparlare, fantasticando sulla sua vita ed inventando addirittura di essere in attesa di una grande eredità. Incuriositi dalla notizia che cozza terribilmente contro il modo schiatto di vestire del giovane, la coppia di amici inizia a fargli domande a cui il nostro protagonista non è in grado di il mondo di shioren recensionirispondere,improvvisamente appare Tetsuo che, spacciandosi per il suo maggiordomo, lo toglie dai guai. 

Questo è l’inizio di un manga che mi ha colpita positivamente tanto da spingermi a scrivere questa recensione dopo neanche 24 ore dalla conclusione della lettura. Quello che vi ho narrato è solo ciò che avviene nelle prime 10 pagine del manga, questo dovrebbe bastere per farvi pensare a quanta roba c’è in quest’opera disegnata e scritta egregiamente. Mi sono limitata alle prima battute proprio per non togliervi il gusto di leggere e seguire passo passo l’opera che conta solo 9 tankobon editi da Planet manga. L
a trama è molto intrigata ed appassionante. Ho letto il primo volume d’un fiato, restando ammaliata completamente da tutti gli elementi caratteristici che contraddistinguono opere cartacee ma non solo. I disegni, come potete notare, sono straodinari e ben rifiniti, la storia è intrigante e coil mondo di shioren recensioniinvolgente, ma non solo… dalle ambientazioni alla caratterizzazione dei personaggi, si ha quasi l’impressione che quest’ultimi prendano vita. La trama è molto particolare, il concetto degli omicidi efferati che non si capisce se sono opera di un fantasma o di un essere umano, rende il tutto ancora più misterioso ed accattivante, poi i personaggi secondari, lo sono solo di nome, ma danno comunque quel tocco in più all’intero manga dando il loro contributo nella trama in maniera marcata e profonda. Questa storia per ora non ha pecca evidenti, è da tanto che un manga non mi emoziona così fin dalle prime pagine, forse anni e di sicuro si è aggiudicato il suo posto d’onore tra gli scaffali della mia libreria: da leggere!!

Parola di shio ❤

Un pensiero su “La torre fantasma

  1. Pingback: Gideon of the 3rd – Storia di un rivoluzionario | il mondo di shioren

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...